ore 24: calma piatta

Ieri sera sul terrazzo della residenza estiva della dinastia Bernardoni un evento mondano imperdibile: inaugurazione della stagione ludica! Rieccoci insieme.

Si inizia con una creaturina di Klaus Teuber “Anno 1701: Das Brettspiel” (http://www.boardgamegeek.com/game/31897). Catturato da Mauro in un Sancta Sanctorum viennese, il gioco si presenta come un Marinai di Catan gestionale. Bisogna esplorare isolotti remoti alla ricerca di porti sicuri e piantagioni da sfruttare. Tutto per soddisfare la regina con tanti soldi, solide colonie, popolazione in crescita, inconstratata potenza navale, elevata floridità commerciale e diffuso benessere. Insomma il primo che piazza 5 “spippoli” vince.

Con il primo lancio dei dadi si stabilisce la sequenza di gioco: Mauro, Daniele, Francesco e Luigi. Inizio alla grande: piazzo una costruzione che mi dà 1 sacchetto e la possibilità di prendere 1 carta con 2 ori e fondo un bel porto con 2 cannoni con adiacente piantagione di tabacco con 5. Se continuo così stravinco. Ma non continuo così. I dadi sembrano truccati e alcuni numeri non vogliono uscire. 5, 9 e 10 completamente assenti per quasi tutta la serata. All’inizio una sequenza scorcentante di 6 e 3 fa sì che Mauro diventi il signore delle stoffe, Francesco Mastro Ciliegia, Luigi Mr Bricofer ed io un palazzinaro. Comunque non si scherza sul fatto che il 12 e il 10 siano usciti lo stesso numero di volte! Sembro controllare la situazione e mi trovo con 3 spippoli quasi a dominare. Quando sto per assestare il colpo vincente, Mauro fa un maledetto 2 con tanto de foco e regina: ergo carte bruciate e soldi da pagare. Una catastrofe! Vengo infatti purgato istantaneamente da Francesco che si ficca in un tumulto e mi strappa cannoni e sacchetti. Ora è lui ad un passo dalla vittoria, ma inanella una sequenza sfigata da incorniciare. E arriva pure a pronunciare qualcosa del tipo “ora mi basta una carta qualsiasi e vinco…” e fa 12! Nel finale tutti a navigare per fondare la settima colonia. I primi 2 si beccano un favore della regina. Vado in pesca alla ricerca di una costruzione con 2 vele per superare di slancio Fra e Luigi avvantaggiati, ma figurati… sono costretto ad aspettare. L’unica speranza è che Francesco becchi una calma piatta che lo blocchi e… lui la pesca!! Qui Fra inizia a smoccolare. Io godo. Mauro ridacchia: da triste spettatore, è ora, grazie al teatro, in ripresa. Ma… Luigi vince: è lui il favorito della Regina. Ruba i cannoni, si becca il predominio degli “austriaci felici” e lo spippolo delle 7 colonie. 2+3=5.

E’ mezzanotte. Si torna a  casa. Non tira un alito di vento.

Annunci

Una Risposta to “ore 24: calma piatta”

  1. Francesco Laddaga Says:

    dimenticavi che quel culone di Gigi non si era nemmeno accorto di aver vinto: glielo abbiamo dovuto dire noi!!!!!!!!!! senza parole….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: