Archive for dicembre 2008

God save the King

dicembre 31, 2008

re1

La penultima sera dell’anno è un’occasione unica per sigillare un 2008 bello denso di GdT (giochi da tavolo).

Il ricco appuntamento inizia con Kingdoms di Reiner Knizia, un classico sempre amato. Lo giochiamo nella variante all’ultimo castello. Nel primo turno io e Luigi ne usciamo un po’ penalizzati con soli 18 punti a testa. Fra e Mauro dilagano con 43 e 45. Nel secondo turno recupero un po’ (42) e  anche Luigi (35). E’ Mauro ad avere la peggio (28); di solito chi è in testa al primo turno viene ben bastonato alla mano dopo (cvd). Francesco capitalizza così molto bene (45). Entriamo quindi nel terzo e quasi sicuro ultimo atto, dato che Fra ha solo 2 castelli: F(88), M(73), D(60), L(53). Piazzo un castello favoloso che mi frutta uno sproposito, ma faccio l’errore di non chiudere a mio favore una colonna convinto che Francesco blocchi prima Mauro.  Mi becco il suo -6 sul mio castello da 4: -24 punti!! L’infido ringrazia e chiude con 58 punti. Seguo io a 36, Fra 32 e Luigi a 19. Tirando le somme: M(131), F(120), D(96), L(72). Mentre io continuo a chiedermi “Perchè non ho chiuso la colonna?!”, Mauro si incorona nuovo King of Kingdoms.

Pausa mangereccia: carbonara, mozzarella di bufala, patatine ed affettati. Grazie Laura. 

Dopo il ruttino passiamo ad Alta Tensione. Questa volta nessuno si farà sorprendere… Abbiamo a disposizione, ancora inviolate, la mappa degli States e, fresche regalo natalizio al sor Luigi,  la Francia ed il suolo italico. Un sorteggio dadesco ci porta negli USA. Vengono escluse le zone a sud-est e sud-ovest: niente Florida e California. Io e Fra ci piazziamo sulla costa orientale, Mauro a Nord e Luigi a sud.

Mauro parte alla grande, riesce a strappare centrali a costi accettabili, costruisce libero, incamera denaro  e, memore dell’impresa nel salotto di Luigi, continua a fornire gas naturale. Riusciamo a stento a stargli dietro. Io mi converto alle energie pulite, Francesco investe sul carbone, Luigi si butta sul nucleare e sui torroncini. Si vuole vendicare del saccheggio a casa sua, ha digiunato per rimpinzarsi, ma ne trova pochi di suo gradimento.

Lattanzi domina. Questa sera purtroppo non c’è n’è per nessun altro. Si potrebbe dire che il gioco viene falsato da un mio pasticcio con l’immondizia (tipicamente italiano!), dalla scomparsa della centrale da 50 con il +6 free, scartata erroneamente in una transizione di fase, dallo stordimento creato dai gas venifici, ma la verità è più semplice: è la serata del Lattanzi, unico re. Dopo il titolo dei regni si becca pure quello delle reti. God save the King!

Annunci

Gasdotto

dicembre 6, 2008

gasdotto_nabucco_200706081

Inaugurazione di  Funkenschlag (Power Grid – Alta Tensione), giocone al numero 3 della classifica di BGG. A casa di Luigi le temperature sono glaciali. In un momento di grande lungimiranza collettiva il condominio ha deciso di cambiare tipo di alimentazione della caldaia in pieno inverno. Risultato temperature artiche per tutta casa e termoconvettori elettrici a palla a salvaguardia degli ambienti chiave. Il salotto è un’isola felice, ma se ci si avventura in corridoio e bagno lo si fa a proprio rischio e pericolo.

Scegliamo la mappa della Germania e le 4 regioni più a nord. Inizio alla grande nella zona di Essen, ingrano bene la produzione, diversifico le tipologie di centrali e nonostante uno stop di un paio di turni nella costruzione riesco a monetizzare e a costruire paurosamente alla ripresa. 

Mauro si accorge che mancano tra le fonti di energia i gas naturali e supplisce alla mancanza installando una centrale nel salotto di Luigi. Diviene così proprio Mauro il primo fornitore di gas naturale. Per la gioia di tutti.

Mentre si cerca di sopravvivere a queste nuove energie non molto pulite, si svolge una mitica asta  al torroncino con Francesco. Ad ogni rilancio pausa e magnata di torroncino. Il giorno dopo la padrona di casa si chiederà: “Ma che fine hanno fatto tutti i miei torroncini?” Comunque riesco a strappare la centrale al Carbone da 7. E poi anche il termovalorizzatore da 7. In ritardo si accorgono con sgomento che sono arrivato ad alimentare potenzialmente 17 centrali.  Costruisco e accendo l’interruttore. Tutti a casa! E in fretta… fuoriuscite di gas!