Archive for luglio 2009

Intervallo

luglio 31, 2009

intervallo

Ultimo incontro prima della pausa estiva: di nuovo si costruisce la Cattedrale di Kingsbrige nel Salotto Pagano. Sarà che io e Mauro arriviamo da uno spettacolare pomeriggio ai Mondiali di Nuoto in mezzo alla Comitiva USA, a fianco della sorella (?) mozzafiato di Ryan Lochte; sarà che Luigi è stato appena licenziato; sarà che Francesco si gingilla con una semi fiammante Canon EOS 450D, sarà che la Roma sta sotto di un gol contro un  temibilissimo Gand, sarà che aggiungiamo l’espansione dei Pilastri, sarà sarà quel che sarà… ma iniziamo a giocare che sono quasi le 22!!

Il sorteggio premia Luigi. Ergo Francesco ultimo…No comment! Mauro diventa un rocciatore, Francesco si tuffa nella sabbia, io mi sommergo di trucioli,  Luigi eclettico (ancora con il suo maledetto pizzino) si accaparra l’aiutante e spazia in tutti i materiali. Cerco di mantenermi alto con il denaro, ma nell’espansione non è poi così difficile come nel gioco base. Oltre al nuovo splendido tabellone aggiuntivo, ci sono sempre i mini “tabelloni di Mauro”, ormai famosi in tutta Italia! L’espansione merita assolutamente: arricchisce molto il gioco base e bilancia alcuni squilibri (fortuna e soldi) della versione liscia. Giocata in 4 poi, fa sì che anche l’ultimo a posizionare il terzo spippolo abbia da scegliere tra posti “accettabili”.

Da smaliziati veterani, procediamo compatti senza grandi scossoni. Ad onor del vero un po’  più premiati dalla sorte sembrano essere Mauro e Luigi. La linea degli architetti abbassa un po’ il “Fattore C”, ma Francesco riesce sempre e comunque ad essere un grande nella sfiga. Un esempio? Con tanti soldi e primo nella pesca: non ottiene grandi artigiani da scegliere e riesce a tirar fuori dal sacchetto nero i  suoi 2 architetti per ultimi!

Eccoci quindi raggrumati in pochi punti fino all’ultimo turno. Io, Mauro e Francesco chiudiamo con una botta da 14 punti. Ma Luigi ne strappa qualcuno in più grazie all’orafo 8x e vince! Di solito se c’è una pausa (estiva, matrimoniale, etc) è sempre lui a vincere l’ultima: Luigi, il Re dell’Intervallo!

L 48, F & D, 46, M 45

Annunci

Dulcis in fundo

luglio 15, 2009

IMG_2879_res

FraMaLuDa, stagione 08/09: è l’ora di tirare un po’ di somme.

In generale: 19 turni di gioco in 18 serate con 9 giochi di cui 5 novità: kingsburg, 1701, powegrid, caylus, beowulf e 4 “classici”: puerto rico, i pilastri della terra, carcassonne e kingdoms (NB: i 4  classici sono i 4 primi posti nella classifica di gradimento della scorsa stagione).

Con un periodo di gioco di ben 11 mesi (set 08-lug 09) a cadenza tendenzialmente bisettimanale, ci si è alternati su 3 terreni di gioco (beh, 5 considerando la doppia dimora laddaga e la doppia dimora tucci). L7, F 6, D 5.

Classifica finale: Mauro 10 vittorie con il 52.63%, Daniele 9 con 47.37%, Luigi 2 con 10.53% e Francesco con un doppio zero. Quindi il titolo come Miglior Giocatore GdT 08/09 va a Mauro. Cucchiaio di legno & Whitewash: Francesco.

Per quanto riguarda i Giochi ecco la nostra personalissima Classifica di gradimento: Kingsburg, Caylus & I pilastri, Puerto Rico, 1701, Carcassonne, Powergrid, Beowulf, Kingdoms.

Per noi Kingsburg è il gioco dell’anno. La versione Java, “gli studi” online, il mix giusto di caso e strategia ci hanno portato a godercelo per 5 serate. Se solo non avessero rinviato l’espansione…

Caylus (#10 nel BGG rank) è veramente un giocone. Forse non ha sostituito Puerto Rico nei nostri cuori, ma di certo è un gestionale con le palle. La durata del gioco lo penalizza, vediamo se in qualche partita futura riusciamo a condensarlo almeno in 3h.

I pilastri sono considerati da molti una versione light di Caylus. Un tabellone mozzafiato, il sorteggio degli spippoli, la forte interazione, i nuovi tabelloni personali fatti da Mauro (!) lo fanno un classico che si gusta sempre con piacere. Che dite sperimentiamo l’espansione?!

Powergrid è forse il gioco “mancato”. Nonostante il terzo posto nel ranking BGG, non ci ha sconvolto. A parte la sezione energetica “gas naturali”!! Cmq ci saranno altre occasioni per rivalutarlo

Alla fine ognuno di noi ha un suo componente da ricordare: la carta di 1701 (calma piatta), i dadi colorati di Kingsburg, i componenti artigianali aggiuntivi di Mauro, gli spippoli tossici di Caylus. Mentre il premio miglior Tabellone della Stagione è conteso tra kingsburg (L, D) e 1701 (M, F); così come IL momento della stagione: il lancio finale di Mauro nella serata “Aum” Kingsburg e l’apoteosi della serata finale “curva o dritto?”

Ci siamo divertiti e abbiamo passato momenti indimenticabili. Speriamo in una prossima stagione densa di novità e divertimento.

curvo o dritto?

luglio 10, 2009

polistil

Ultima serata della stagione a Casa Tucci: si chiude dove si era iniziato. Il luogo non è lo stesso, ma i padroni di casa sì. Indecisione sul gioco: 1701 o Carcassonne. Io e Mauro siamo per 1701, Luigi indeciso, Francesco è per Carca. Un sorteggio fatto con una tessera di Carcassonne decide per… Carcassonne, what else?

E’ chiaro che si faranno 2 partite. Francesco ha una doppia chance di non restare a zero vittorie. Luigi è a secco da dicembre. Io e Mauro ci contenderemo la leadership: M 9, D 8.

Prima partita: base + king, fiume, 1 sola tessera. Si paga lo scotto di non recenti giocate e qualche omino viene bruciato in campi insulsi o poco fruttuosi. Inoltre chi infrange la sacra regola del “bisogna averne almeno uno in mano” viene subito punito. Francesco fa il suo solito show di pesca assurda con tessere topologicamente perverse. Mauro si lamenta che lui non ha mai vinto a Carcassonne. Luigi diventa il pensatore dei pensatori.  Io parto alla grande e arrivo anche meglio. Vinco con un vantaggio di quasi 20 punti!

D 87, L 69, F 67, M 62

Io e Mauro ora siamo pari con il numero di vittorie. Francesco ha l’ultimissima chance per evitare “ziru tituli“!

Seconda partita: base + king, no fiume, 3 tessere. Francesco parte alla grandissima. Luigi e Mauro gli sono dietro. Io non ingrano e resto molto staccato. Le 3 tessere inoltre sembrano rallentare molto il gioco. Ad un certo punto scopro con sgomento di avere un omino in meno. Una infruttuosa ricerca dello scomparso porta alla strabiliante constatazione che ho finora giocato con uno spippolo di meno! Mi viene tributata un’autentica ovazione da parte degli avversari per la partita precedente. Cambio a malincuore colore, anche se qualcuno mi ricorda il motto di Liedholm che “si gioca meglio con un uomo in meno“. Mi becco pure il giallo sfigatello di Mauro della partita precedente. La partita infatti si avvia senza grossi scossoni verso la fine. Si viene però a formare un campo molto conteso con 8 belle città. Luigi e Francesco si stanno spartendo la torta, quando… diabolicamente vedo una chance di vittoria niente male. Ho con le ultime 3 tessere la possibilità di passare in vantaggio. Ovviamente se ne accorgono e, sgomenti, cercano di stopparmi. Con ormai solo 2 tessere in mano, Luigi ha la possibilità di fermarmi. Può inserire una tessera o con strada curva o con strada dritta. E lasciarmi poi nella possibilità o impossibilità di incastrare la tessera che mi porterebbe ad avere la supremazia nel campone da 24 punti. “Statisticamente la curva dovrebbe fregarlo!” E posa la tessera… Beh signori nella scelta al 50%, la curva è proprio quella che mi permette di piazzare la mia tessera! Francesco fissa il puzzle dei pezzi e ripete a mantra: “non è possibile!” Sfilo ai due un campo da 24 punti e a Francesco la vittoria sul filo di lana. Il problema è che non vinco io!! L’infido Mauro, rimasto nell’ombra, ha capitalizzato i suoi omini al massimo e mi frega per un miserrimo punto. Conquista così la vittoria nell’ultima partita e il titolo di Campione della Stagione 08/09!

M 74, D 73, F 60, L 53

La serata si chiude con la divertentissima consegna a Francesco del Cucchiaio di Legno (ultimo in classifica) a di una boccetta di latte per il Whitewash (zero vittorie). Un momento indimenticabile che rimarrà scolpito nei nostri ricordi!