Intervallo

intervallo

Ultimo incontro prima della pausa estiva: di nuovo si costruisce la Cattedrale di Kingsbrige nel Salotto Pagano. Sarà che io e Mauro arriviamo da uno spettacolare pomeriggio ai Mondiali di Nuoto in mezzo alla Comitiva USA, a fianco della sorella (?) mozzafiato di Ryan Lochte; sarà che Luigi è stato appena licenziato; sarà che Francesco si gingilla con una semi fiammante Canon EOS 450D, sarà che la Roma sta sotto di un gol contro un  temibilissimo Gand, sarà che aggiungiamo l’espansione dei Pilastri, sarà sarà quel che sarà… ma iniziamo a giocare che sono quasi le 22!!

Il sorteggio premia Luigi. Ergo Francesco ultimo…No comment! Mauro diventa un rocciatore, Francesco si tuffa nella sabbia, io mi sommergo di trucioli,  Luigi eclettico (ancora con il suo maledetto pizzino) si accaparra l’aiutante e spazia in tutti i materiali. Cerco di mantenermi alto con il denaro, ma nell’espansione non è poi così difficile come nel gioco base. Oltre al nuovo splendido tabellone aggiuntivo, ci sono sempre i mini “tabelloni di Mauro”, ormai famosi in tutta Italia! L’espansione merita assolutamente: arricchisce molto il gioco base e bilancia alcuni squilibri (fortuna e soldi) della versione liscia. Giocata in 4 poi, fa sì che anche l’ultimo a posizionare il terzo spippolo abbia da scegliere tra posti “accettabili”.

Da smaliziati veterani, procediamo compatti senza grandi scossoni. Ad onor del vero un po’  più premiati dalla sorte sembrano essere Mauro e Luigi. La linea degli architetti abbassa un po’ il “Fattore C”, ma Francesco riesce sempre e comunque ad essere un grande nella sfiga. Un esempio? Con tanti soldi e primo nella pesca: non ottiene grandi artigiani da scegliere e riesce a tirar fuori dal sacchetto nero i  suoi 2 architetti per ultimi!

Eccoci quindi raggrumati in pochi punti fino all’ultimo turno. Io, Mauro e Francesco chiudiamo con una botta da 14 punti. Ma Luigi ne strappa qualcuno in più grazie all’orafo 8x e vince! Di solito se c’è una pausa (estiva, matrimoniale, etc) è sempre lui a vincere l’ultima: Luigi, il Re dell’Intervallo!

L 48, F & D, 46, M 45

Annunci

7 Risposte to “Intervallo”

  1. Francesco Says:

    ma in quanti dei tuoi post la mia sfiga BIBLICA è stata protagonista?!?!?! spero che con quella che ho accumulato quest’anno stia a posto per i prossimi 3…

  2. Luigi Says:

    the king of the break !!!!

  3. Mauro Says:

    The break of the king……………..

  4. pagano Says:

    per Francesco. Avevo pensato di creare una categoria “Sfiga Fra”, ma coincideva con “Giochi da Tavolo” 🙂

  5. Massimiliano Cuccia Says:

    A me l’espansione m’ha lasciato perplesso!
    Eravamo in 6 a giocarla, ma ho avuto l’impressione che non tutto filasse liscio e la maggior parte delle volte, pur essendoci spazi liberi, non c’era nulla di davvero interessante. Ma il vero problema erano i tempi di attesa!

    Complimenti a Luigi e Francesco per le “notevoli” performance!

  6. pagano Says:

    Per Massimiliano.
    Vero sull’allungamento dei tempi. Noi siamo divisi in pensatori (io e fra) e non pensatori (mauro e luigi), anche se ultimamente questa antica divisione si è andata a farsi benedire. Vero Luigi?!
    Cmq sarà stata la novità… ma la partita è durata quasi 3h!

    Se si gioca solo con il base (ci sono 11 posti diversi + mercato e protezione tasse); ergo con i 12 capomastri dei 4 giocatori c’è il rischio di prendere un personaggio che non ci interessa o una protezione di cui potremo farne a meno. Assolutamente da introdurre la linea degli architetti anche con il gioco base! Altrimenti gli sfigati rimediano solo i posti scartati.
    Certo è che l’espansione, se si gioca in 4, introduce altri 4 posti diversi (+ solo vendita): si hanno quindi ben 15 posti totali diversi (che è >> 12). Si sta risicati anche per 5 giocatori. Ma è chiaro che in 6 ritorniamo nella situazione claustrofobica del base con 4 giocatori.
    L’impressione generale (e penso condivisa da 2 chiacchiere al volo a fine partita) è che l’exp giocata in 4 riequilibra il fattore fortuna, la scarsità dei soldi e la gamma di scelta, migliorando senza dubbio il gioco.

    Ti faremo cmq sapere a settembre, perché è molto probabile che i pilastri + exp. sia il gioco con cui inizieremo la stagione.
    E quasi quasi un tentativo in 5 riusciamo anche farlo.

  7. Massimiliano Cuccia Says:

    Io trovo che la “sensazione claustrofobica” ci stia bene! Serve a mantenere alta la tensione al momento dell’estrazione del capomastro: se mancasse quella sensazione (quindi con troppe scelte a disposizione) mancherebbe buona parte dell’esperienza di gioco.

    L’espansione accomoda più giocatori, ma molto spesso offre loro delle scelte che mi sono sembrate ininfluenti, voglio dire che vedere estratto il proprio capomastro verso la metà o verso la fine non fa differenza (e quindi si perde solo tempo nel fare una scelta che non porta alcun vantaggio)

    Cmq scrivete, scrivete! Ci si legge a settembre, buone ferie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: