Attika ittica

Mitica serata a casa Tucci: in occasione nel nuovissimo e abbagliante impianto di illuminazione del salotto, per festeggiare in modo adeguato, Luigi ha consegnato ad ognuno una confezione da 6 bottiglie da 1.5 litri di Coca-Cola bella fresca; Daniele non ha toccato ovetti e torroncini; Mauro non si è dato (leggasi emesso) arie; Francesco si è astenuto da caustiche battutine sull’accoglienza luigia. Pronti, partenza, via!!

Iniziamo con Smallworld. Luigi scatenato ed arrembante domina dal primo giro. Per noi timorosi spettatori si è prospettato un massacro senza limiti. Non ce n’è stato per nessuno. I gesti scriteriati e folli del nostro incosciente padrone di casa lo hanno condotto ad una vittoria senza eguali. Questo è proprio il TUCCI game per eccellenza!!

Passiamo poi a giocare a Kingsburg. Vogliamo parlare di Francesco e i dadi?! Beh è la serata perfetta per lui. Roba da segnare sugli annali: mai meno di 15 con 3 dadi!! La regina siede al suo fianco per quasi tutta la partita. D’inverno rischia pure e se la cava sempre! Niente da fare per noi altri quando Francesco ha in mano i dadi: si vedono cose che voi umani…

Terzo gioco della serata il sempreverde Attika. Mamma mia! Ma quante partite avremo fatto finora?! Forse di più se Mauro non fosse così reticente nel portarlo. Comunque dopo averlo tanto pregato, Mauro ci punisce subito e dal primo giro dichiara vittoria. Spavaldo continua imperterrito ad osannarsi ad ogni mossa. E’ un continuo di “E così ho vinto!”, “Sono in testa, sono tranquillo e non temo nessuno!”, “beh ora ho palesemente vinto!”. Alla fine la sua sicumera ed i suoi proclami di eterno successo sono quasi fastidiosi. Comunque la vittoria tanto invocata, alla fine, giunge a lui. Non poteva fate altrimenti.

Chiudiamo la serata con una partitina veloce (direi lampo) a Caylus.

Bisogna solo aggiungere due annotazioni a tutti gli splendidi momenti vissuti insieme:

Primo. In un paio di occasioni Francesco in uno stato di grazia sfodera delle giocate geniali che d’ora in poi chiameremo “Francescate”. Roba incredibile per semplicità, creatività e profonda intelligenza. E quando dico intelligenza voglio proprio sottolineare la capacità di intelligere, di intus legere, la capacità di percepire e penetrare la realtà per estrarne tesori. Beh voglio pubblicamente ringraziare Francesco per questi tesori che solo lui riesce a scoprire.

Secondo. E io? Daniele gioca veloce anzi velocissimo, niente intrighi e bastardate, è un libro aperto, fortuna zero come i suoi punti a fine serata. Mi sorge il sospetto che mi si chiami per far numero… cmq povera bestia alla fine mi diverto pure.

Grazie a tutti!

Annunci

2 Risposte to “Attika ittica”

  1. Francesco Says:

    sei un grande bastardo… ma è troppo divertente!!! 😉

  2. Luigi Says:

    grande Daniele…. un taglio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: