Tirando le somme… 1. I giocatori

E’ arrivato il momento dell’analisi e della riflessione. Bisogna fare qualche considerazione sulla grandiosa Stagione 2009/10. Iniziamo con i nostri eroici giocatori, gli spippolatori infami, i funamboli della mossa azzardata, i temporeggiatori camuffati da pensatori, i paladini della laddagata, gli sfigati dadaioli, i lamentosi sculati, insomma.. noi.

In generale non si esagera se si ammette che c’è stato un mio vergognoso, perdurante e incontestato predominio. Alle mie spalle, invece, si è scatenata una divertente bagarre per il secondo posto con un intreccio tra Mauro e Francesco, che si sono scambiati di posto per ben 9 volte. Luigi, stagnante in fondo classifica, è stato però sempre ad un passo dai duellanti e li ha fatti “stringere” fino all’ultimo minuto.

Ma vediamo ora in dettaglio:

Luigi:
E’ partito malissimo. 1 punto in 3 partite a Smallworld è veramente poco. E’ seguita una ripresa con l’aggancio a Francesco dopo il doppio giro ad Evo. Qui il comportamento è stato mediamente buono e alla fine delle giocate a Colossal Arena, c’è stato pure il sorpasso su Mauro. Purtroppo una serie di 3 zeri (2 meridian e 1 anno 1701) lo hanno poi paralizzano sul fondo classifica. Piccola scossa e grande ripresa con T&E. Si è riaperto il campionato, ma Kingsburg non è andato benissimo e le ultime 2 partite a Carcassonne con qualche errore di troppo e contro una “duplice alleanza” non fanno accadere il miracolo.

Tranne una giornata, tutto l’anno in fondo classifica. E’ mancato di cinismo. Ha troppo temporeggiato in alcune situazioni. “Se ti concentrassi meglio…”

Voto: 6+.

Mauro:
Pochissime vittorie (kingsburg e meridian) e ben 11 secondi posti. Soffre un brutto centro stagione con uno zero a Puerto Rico, suo cavallo di battaglia, e soli 6 punti in Colossal Arena. Tira una brutta aria (ed è TUTTA colpa sua), ma lucida la stella sul petto e si tira fuori dal fondo classifica. Inizia ad annodarsi con Francesco fino al noto finale al cardiopalma.

Mister “Secondo posto”. E’ mancata la lucidità sotto porta. Senza la zampata vincente dell’anno precedente, si è trovato da detentore della stella ad evitare la cucchiata all’ultima giornata. Alla fine una medaglietta di bronzo. Inammissibile.

Voto: 6,5

Francesco:
E’ partito con sulle spalle uno zaino pesante con un cucchiaio di legno e un whitewash (zero vittorie). Alla seconda giornata si rompe la maledizione e la vittoria torna ad abbracciarlo. Dopo 4 giornate è ad un punto dalla vetta, ma poi si spegne. Segue una sequenza da un 1 punto in 4 giornate (doppio zero a Evo). Si ritrova in fondo classifica con Luigi. La ripresa è altalenante con vittorie e prestazioni indegne, colpi di genio e sfighe epocali. Si piazza infine secondo sul filo di lana.

Finalmente sbloccato. Nonostante memorabili laddagate e passaggi leggendari, ha condotto un buono ed onesto campionato. Può fare di meglio. Per l’anno prossimo è atteso ad imprese degne di lui (frase dalle molteplici interpretazioni)

Voto: 7.

Daniele:
13 vittorie su 24 è un ruolino di marcia mostruoso. Un solo ultimo posto (Hansa). Un campionato in solitario. Poteva non giocare le ultime 10 partite e vincere lo stesso. Bisogna aggiungere altro?!

Scandaloso.

Voto: sv

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: