Non assumere a stomaco vuoto

Il secondo giro a Stone Age è a casa mia. Tavolo grande, patatine, pop corn caldo, coca-cola fresca: tutto come al solito. Ma Luigi non ha cenato, ergo si spazzola tutto quasi in solitario. “Ma lo vuoi un toast, uno spaghetto?” “No grazie”. E allora quasi quasi ce lo faremo noi altri un toast. Il sorteggio con lancio di tutti i dadi porta alla sequenza D, M, L, F.

Io e Luigi partiamo con una serie molto sfigata di lanci: gli 1 e i 2 fioccano. Nel frattempo Francesco va abbastanza bene (non si direbbe eh?) e Mauro rasenta lo scandalo con 5 e 6 a pioggia. La partita per me e Luigi risulta molto compromessa. Riuscendo a costruire poco puntiamo un po’ di più sulle carte con la malsana conseguenza di ostacolarci dannosamente a vicenda fino alla fine della partita.

Mauro, da parte sua,  inizia a costruire la sua partita (a suo dire) controllando Francesco. Il bello è che con questo “controllo” gli concede gratis un paio di modificatori lancio e qualche posticino niente male nella scelta iniziale. Io e Luigi siamo costretti ad esortare vivamente Mauro a smettere di “controllare” Francesco. Al massimo potrebbe iniziare a “controllare” noi!

Ovviamente quando la sorte smette di arridere a Mauro ha una scorta che potrebbe affrontare un paio di guerre. Infatti a quel punto intasca pure qualche bella carta con bonus edifici. Francesco, grazie al “controllo” pare stare lì dietro. Io arranco. Luigi sta dopo i fochi.

In finale intravedo una possibilità di agganciare Francesco, ma (c’è sempre un maledetto ma) ho un ultimo turno schifoso. Aiutatemi a dire schifoso. Ecco… schifoso! Luigi opta (leggasi mi frega) 2 carte verdi (ed 1 la spreca pure). Io inanello lanci miseri, che dico “vabbè rinuncio, abbandono, mollo”. Racimolo qualcosina ma non la carrettata di punti sperata, che in ogni caso (per dirla tutta) non sarebbe neanche servita. Infatti tirando le somme con punti + bonus + risorse si ottiene (rullo di tamburi) Mauro 146 (104+32+4), Francesco 137 (100+37+0), D 116 (80+33+3), L 96 (63+32+1). Torna alla vittoria Mauro, dopo tanto tempo (aprile!!). Francesco è lì a pochi punti ma si deve accontentare del secondo posto. Mi prendo io la terza piazza e Luigi è ancora ultimo: stone age è il suo gioco! Questa volta lo si potrebbe quasi giustificare, d’altronde  ha infranto una delle regole del gioco da tavolo… Mai giocare a stomaco vuoto!

Partita: M 140, F 137, D 116, L 96
Classifica: F 28, D 22, M 18, L 16.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: