Archive for the ‘Meridian’ Category

L’Amaro sapore della vittoria

aprile 20, 2010

Ci si vede da Luigi. Ok. Va bene. Si gioca a 1701. Ok. Benissimo. Si dai è da un po’ che non ci giochiamo. Mauro porta il gioco. Sicuro…

E Mauro NON portò 1701! Ma… un gioco nuovo: Meridian di Leo Colovini. Noi vecchi malfidati pensiamo che sia tutta una trappola: che cioè il Lattanzi nottetempo abbia programmato o abbia pagato un programmatore java per esercitarsi virtualmente su PC cosicché potesse massacrarci in diretta sul tavolo di gioco. Come diceva il divin Giulio: a pensar male si fa peccato, ma si indovina quasi sempre. A onor del vero, le carte sono sigillate. Ma… vediamo come è andata.

Gioco semplice ma non banale: 10 meridiani, 20 spippoli impilabili, 13 carte (con numeri da 1 a 10 + 3 carte multiple), 13 isolotti. Si piazza sulle colonne (i meridiani) per avere il predominio su isolotti che vivono su + colonne. Le varie altezze permettono piazzamento e scivolamento degli altri spippoli lungo i meridiani. Mix giusto di strategia, fortuna e bastardaggine.

Prima partita:
I meccanismi sono da capire, le tattiche sono da scoprire… ma l’infamità ce la portiamo dentro. Blocco 2 colonne, ma non riesco a gestire la riserva di spippoli, trovandomi quasi senza colpi per il finale. Vengo graziato da Mauro (grave svista) e pure da Francesco che non vede come posso bastardamente punirlo. Con un colpo finale recupero isole perdute e mi ritrovo in testa, ma (maledettamente) sfugge un po’ a tutti che un’isola di Mauro non è da 4 ma bensì da 5. Arriviamo così a paripunti, ma Mauro ha 2 spippoli avanzati che gli consegnano la vittoria! Lattanzi is back. D’altronde con un gioco di ambientazione geografica non poteva essere altrimenti.

M 12 (+2 spippoli), D 12, F 7, L 4.

Seconda partita:
Ora sono più saggio nella distribuzione degli spippoli, ma forse un po’ sfortunato con la pesca delle carte a colonne multiple. In compenso gli altri non sono proprio arrisi dalla sorte. Gioco rilassato ed esagero con un buon Vecchio Amaro del Capo bello ghiacciato. Sono mezzo ubriaco o pare che stia vincere? Francesco mi sta addosso, ma nulla può contro il potere del nettare della distilleria Caffo. L’errore della partita è questa volta commesso da Luigi. Mi insinuo in una situazione bloccata e mi ritrovo inarrestabile. Stavolta un punticino in più mi evita lo sfigato conteggio degli infami spippoli superstiti.

D 15, F 14, M 8, L 7

Serataccia per Luigi:  2 zeri in sequenza con gli capitavano dal mitico Smallworld, non sfrutta il fattore casalingo, scivola in ultima posizione e deve pure ricomprare l’amaro. Mauro ritorna alla vittoria e si scrosta dall’ultimo posto. Insomma il gioco geografico gli ha portato bene. Francesco mantiene il secondo posto anche se si dimezza il vantaggio sul Lattanzi. Si preannuncia una bella bagarre nel finale di stagione. Io zitto zitto vinco la serata e sfondo quota 90. Sono ancora il Capo! Viva l’amaro del Capo! hic!

Serata: D: 12 (4+8), M 10 (8+2), F 6 (2+4), L 0 (0+0).
Classifica generale: D 92, F 54, M 50, L 42